Aziende Aderenti
Manifestazioni
Associazioni
Turismo
Sport
La biblioteca

Sei qui: Home  > Vita: Gastronomia  > Ricette


Ricette

Gastronomia

Tortel de patate:
Ingredienti :
2 patate medie per persona
sale, pepe, olio, un cucchiaio di farina
Tempo di preparazione e cottura 1 ora

Esecuzione:
Sbucciare le patate e grattugiarle, aggiungervi sale e pepe e la farina ed amalgamare bene. In una pentola di rame o in un tegame antiaderente si fa scaldare un filo di olio e vi si versa il composto di patate a cucchiaiate, formando delle frittelle sottili e rigirando finchè non diventano croccanti in superficie.
Si servono calde con affettati e formaggi ed accompagnate da cavolo cappuccio tagliato finemente e condito con olio aceto e sale.


Canederli:
Ingredienti per 6 persone:
600g di pane raffermo, tagliato a dadini
2 bicchieri di latte
200g di speck affettato e tagliato a quadrettino
1 cipolla piccola, tritata finemente
1 cucchiaio di olio di oliva
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
2 uova
farina, se necessario
sale

Esecuzione:
Mentre in una ciotola ampia bagnate il pane nel latte, in una padellina sfriggete in poco olio lo speck insieme alla cipolla; appena cambiano colore uniteli al pane, profumate con l'erba cipollina e il prezzemolo, sgusciate le uova, regolate di sale e poi impastate bene. Se necessario, aggiungete poca farina, per rassodare. Con questa amalgama confezionate i canederli (pallottole) di uguale grandezza, lavorando con le mani leggermente bagnate.
Lessateli in acqua salata, scolateli e serviteli caldi con del burro fuso o in brodo.
Tratto da "La cucina del Trentino Alto Adige" di Alessandro Molinari Pradelli

Strangolapreti:
Ingredienti:
300g di spinaci
2 panini raffermi
latte q.b.
2 uova
2 cucchiai di farina di frumento
burro
alcune foglie di salvia
formaggio grana grattugiato
sale.

Esecuzione:
Mondate gli spinaci, lavateli e lessateli al vapore o in poca acqua, poi scolateli, strizzateli e passateli al setaccio. Nel frattempo sminuzzate il pane e bagnatelo in un po' di latte, quindi aggiungetevi le uova, la farina,un poco si sale e mescolate il tutto. Almagamatevi poi gli spinaci e preparate degli gnocchi della dimensione di una grossa noce. In una pentola piuttosto capace portate quindi a bollore dell'acqua salata e cuocetevi gli gnocchi, pochi alla volta, sino a quando vengono a galla. Infine scolateli accuratamente e conditeli con del formaggio grana grattuggiatoe burro fuso insaporito con qualche profumata foglia di salvia.
Tratto da "La cucina di Trento e delle sue valli" di Walter Pedrotti

Tonco de pontesel:
Ingredienti:
500g di carne di maiale
1 lucanica fresca (tipica salsiccia trentina)
50g di lardo
2 cucchiai di farina di frumento
½ l di brodo di carne
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di conserva di pomodoro
1 cipolla
sale e pepe

Esecuzione:
Tritate finemente il lardo e la cipolla e fateli soffriggere. Aggiungete poi la carne tagliata a pezzettini e infarinata e la lucanica tagliata a fette piuttosto grosse. Insaporite con sale e pepe e, dorata la carne, spruzzate con il vino e lasciate evaporare a fuoco lento. A parte tostate intant la farina e stemperatela nel brodo. Aggiungete quindi il tutto alla carne e lasciate cuocere assai lentamente, controllando che non addensi troppo, aggiungete la conserva di pomodoro, precedentemente stemperata in poca acqua calda ed infine servite con la polenta.
Tratto da "La cucina di Trento e delle sue valli" di Walter Pedrotti


Gulasch alla trentina:
Ingredienti:
800g di muscolo di manzo
2 cipolle grosse
2 spicchi di aglio
1 bicchiere di vino rosso
1 bicchiere di aceto di vino
2 cucchiai di paprica
2 bicchieri di acqua
1 foglia di alloro
1 cucchiaino di semi di cumino
½ cucchiaino di foglie di maggiorana
scorza di limone
una spruzzata di succo di limone
4 cucchiai di strutto
1 cucchiaio di burro
sale

Esecuzione:
Scaldate lo strutto in una pentola dal fondo pesante, aggiungeteci le cipolle tagliate ad anelli piuttosto sottili e fatele dorare. Quindi raccogliete gli anelli di cipolla in un mucchietto su un lato del fondo della pentola e rosolate, nello spazio libero, la carne tagliata a pezzi non troppo grossi. Poi mescolate la carne e le cipolle e continuate a rosolare, sin quando sul fondo della pentola si sia formata una sottile crosta dorata. Annaffiate con il vino e l'aceto, lasciate evaporare un po' di liquido e quindi salate, spolverate con paprica, allungate con l'acqua e lasciate stufare a fuoco moderato per 1 ora e ½ circa. Poi tritate finemente gli aromi con il burro e uniteli al gulasch assieme alla scorza e al succo di limone. Prima di portare a tavola , lasciate infine sul fuoco ancora per qualche minuto.
Tratto da "La cucina di Trento e delle sue valli" di Walter Pedrotti


Torta de fregoloti:
Ingredienti:
300g farina di frumento
150g di burro
100g di zucchero
1 bicchierino di grappa
1 presa di bicarbonato
1 tuorlo d'uovo
1 cucchiaino di niele
70 g di mandorle sgusciate
1 presa di sale

Esecuzione:
Montate il burro con lo zucchero, quindi aggiungetevi, mescolando, il tuorlo d'uovo, il miele, la presa di sale e la grappa. Poi unite la farina, precedentemente setacciata, il bicarbonato e le mandorle macinate. Disponete quindi l'impasto a fiocchi in una tortiera da crostata precedentemente imburrata con cura e cuocete in forno preriscaldato a 150° circa, per un quarto d'ora. Infine tagliatelo ancora tiepido per evitare che si sbricioli.
Tratto da "La cucina di Trento e delle sue valli" di Walter Pedrotti


Strudel di mele:
Ingredienti:
Per la pasta:
250g di farina di frumento semintegrale
1 uovo
3 cucchiai di olio di oliva
½ bicchiere di acqua
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
2kg. Di mele renetta
150 g di biscotti secchi
50g di uva passa
50g di pinoli
1cucchiaio di miele
la buccia grattugiata di 1 limone
cannella
½ bicchiere di succo di mele

Esecuzione:
Mescolate alla farina un pizzico di sale e disponetela a fontana su una spianatoia. Incorporatevi poi l'uovo e 2 cucchiai di olio e aggiungete a poco a poco acqua quanto basta per dare all'impasto la giusta consistenza. Lavoratelo almeno una decina di minuti, finchè sia liscio ed elastico. Formate allora una palla, ungetela con un poco di olio e lasciatela riposare per mezz'ora circa. Nel frattempo mettete in ammollo l'uvetta dopo averla lavata, sbucciate le mele e tagliatele a fettine. Versate i due ingredienti in una terrina, aggiungeteci il miele, la cannella, i pinoli e la buccia di limone grattugiata, mescolate bene e lasciate macerare. Stendete poi con il matterello la pasta sopra un canovaccio infarinato e cercate di tirare una sfoglia molto sottile. Cospargete 2/3 della sfoglia con i biscotti sbriciolati e quindi versatevi sopra l'impasto lasciato precedentemente macerare. Cominciate poi ad arrotolare la sfoglia alzando il canovaccio dal lato con il ripieno, in modo che alla fine rimanga sopra la parte di sfoglia non riempita di frutta. Aiutandovi con il canovaccio, ponete lo strudel sulla piastra del forno o in una teglia unta d'olio e infarinata e infornate a 220°. Dopo circa mezz'ora di cottura, spennellate la sfoglia con il succo di mela e lasciate poi cuocere ancora per 15-20 minuti.
Tratto da "La cucina di Trento e delle sue valli" di Walter Pedrotti

Torna all'inizio della pagina