Presentazione del progetto
Obiettivi generali
Destinatari

 

Sei qui: Home > Il Progetto > Attività e risultati attesi > Misura 4

Misura 4
Modalità di fruizione del territorio del Parco e accesso al Lago di Tovel
Partendo da uno studio specifico sulla gestione della viabilità verso la Val di Tovel e da un monitoraggio sui visitatori del Parco, sono previste azioni sperimentali finalizzate ad alleggerire il carico dei visitatori sulle rive del lago. Sempre nell'ambito degli interventi strutturali di questa misura si è previsto quindi di realizzare un moderno ed efficiente allestimento del Centro Visitatori del Parco.

Risultati attesi
A) Miglioramento della gestione del traffico di accesso alla Val di Tovel e riduzione del traffico veicolare
B) Definizione di un sistema di parcheggi adeguato, soprattutto in relazione all'accesso alla Val di Tovel
C) Definizione di nuove forme di organizzazione della domanda turistica, in modo da permettere al visitatore di fruire dei benefici di un ambiente incontaminato e di servizi soddisfacenti.

Attività:
- Studio sulla gestione del traffico e dei parcheggi;
- Sperimentazione di forme alternative di organizzazione della domanda turistica;
- Realizzazione di un centro visitatori con la funzione di gestire la presenza dei visitatori in Val di Tovel;

 
News:

> 04/09/2002
Concluso il monitoraggio relativo alla mobilità in Val di Tovel

> 12/08/2002
Monitoraggio sulla gestione del traffico

> 25/07/2002
Inaugurazione allestimento provvisorio centro Visitatori in Val di Tovel


<Precendente              Successive>

Data: 04/09/2002
Titolo: Concluso il monitoraggio relativo alla mobilità in Val di Tovel

In agosto, si è conclusa la fase preliminare del monitoraggio sul piano della mobilità in Val di Tovel, finalizzata al miglioramento della gestione del traffico e alla definizione di un sistema di parcheggi, che permettano di salvaguardare le bellezze naturalistiche di un ambiente incontaminato, quale quello della zona che circonda il Lago di Tovel. Dall’analisi dei primi dati raccolti, grazie anche alle adesioni della maggior parte degli intervistati, che si è dichiarata favorevole al servizio di trasporto pubblico, in alternativa a quello privato, si disporrà un nuovo regime di accessibilità al Lago, atto a garantire un uso più corretto delle risorse naturali presenti sul territorio.