Detriti Rocciosi
Torrente
Lago
Bosco di latifoglie
Bosco di conifere
Praterie alpine

Sei qui: Home > Natura > Pareti rocciose

Pareti rocciose
 


F. Rizzolli


Il mondo oltre il limite della vegetazione arborea, in assenza dell’azione mitigatrice degli alberi sul microclima, è caratterizzato da condizioni che, per via dell’altitudine, possono divenire particolarmente aspre e selettive; ancor più drastici sono i cambiamenti, le escursioni, non solo tra la breve estate ed il lungo inverno, ma anche tra il giorno e la notte, la luce e l’ombra, le conche riparate e le pendici esposte. Il gelo, il vento, la neve, l’instabilità dei suoli, impongono agli abitanti delle alte quote di vivere spesso ai limiti della sopravvivenza. E se sulle praterie alpine perlomeno il substrato cui ancorarsi è orizzontale o variamente declive, sulle pareti lo sviluppo verticale delle masse rocciose impone ulteriori adattamenti per riuscire a conservare una nicchia in un mondo che si sviluppa dal basso in alto.


Aquila reale
Camoscio
Corvo imperiale
Gracchio alpino
Picchio muraiolo
Sordone

Licheni
Papavero retico
Pino mugo
Raponzolo di roccia
Salici nani
Stella alpina