Aquila reale
Camoscio
Corvo imperiale
Gracchio alpino
Picchio muraiolo
Sordone

Licheni
Papavero retico
Raponzolo di roccia
Salici nani
Stella alpina

 

Sei qui: Home > Natura > Pareti rocciose > Pino mugo

Pino mugo (Pinus mugo)


Foto di F. da Trieste


Caratterizzato da aghi ottusi, a coppie, di color verde scuro, e da piccole pigne legnose praticamente sessili, può considerarsi la specie più tenace all’interno della cosiddetta “fascia degli arbusti contorti”, un gruppo di essenze accomunate dall’attitudine a sopportare una lunga sommersione nel manto nevoso ed a piegarsi (grazie alla flessibilità dei rami) sotto il suo peso, dalla resistenza alla disidratazione operata dal vento (grazie a foglie aghiformi o coriacee) ed alla sua azione meccanica (grazie allo “sviluppo orizzontale”, cioè al decorso prostrato dei fusti), dalla facilità di ancoraggio a substrati instabili (grazie all’ampio sistema radicale) e dalla buona capacità di rigenerazione di rami spezzati o necrotizzati dal gelo.