Biscia dal collare
Biscia tassellata
Rana di montagna
Rospo comune
Salmerino alpino
Sanguinerola
Toporagno acquatico
Zoobenthos

Alga Chara aspera
Carici ripari
Diatomee bentoniche
Fitoplancton
Pinguicola
Ranuncolo acquatico

 

Sei qui: Home > Natura > Lago > Zooplancton

Zooplancton


Foto di Arch. MTSN (Daphnia logispina)


Lo zooplancton è l’insieme delle forme animali, generalmente di piccole dimensioni, che vivono nella colonna d’acqua, fluttuanti passivamente con le correnti. Alcuni organismi planctonici sono tuttavia capaci di compiere piccoli movimenti autonomi, soprattutto in senso verticale. I gruppi più rappresentati nei laghi alpini e di montagna come il Lago di Tovel sono i crostacei (cladoceri e copepodi), appena visibili ad occhio nudo, ed i rotiferi, generalmente visibili solo al microscopio. I cladoceri, noti come pulci d’acqua, hanno un carapace avvolgente tutto il corpo tranne il capo. Le seconde antenne, grandi e muscolose, servono da organi di locomozione e le setole remiganti di cui sono dotate aumentano l’efficacia di ogni colpo. La cattura del cibo avviene tramite un sistema di filtrazione dell’acqua attraverso le setole delle zampe. La maggior parte delle specie vive in acque basse, vicino alla riva, in zone con vegetazione. Si nutrono della vegetazione acquatica, filtrano il plancton, tra cui i rotiferi, setacciano i detriti del fondo e rappresentano un’importante fonte alimentare per molti pesci, soprattutto per gli stadi giovanili. Nel lago di Tovel il cladocero più frequente è Daphnia longispina. I copepodi hanno il corpo suddiviso in una parte anteriore munita di appendici, comprendente il capo e il torace (cefalotorace) ed una regione posteriore, l’addome, terminante con due lunghe setole (la furca). Hanno cinque paia di appendici toraciche che fungono da organi remiganti, cioè per il nuoto, che consiste in piccoli scatti in avanti. Si nutrono prevalentemente di piccole alghe (fitoplancton). Un tipico rappresentante di questo gruppo di organismi nel lago di Tovel è il copepode ciclopoide Cyclops sp.. I rotiferi sono piccoli animali pluricellulari lunghi di solito meno di un millimetro. Il corpo è rivestito da una cuticola più o meno indurita, che può formare una spessa corazza o lorica. Il cibo è convogliato alla bocca da più corone di ciglia ed inviato ad un organo masticatore (mastax); sono principalmente dei predatori o dei parassiti. I maschi sono rari così che la riproduzione avviene prevalentemente per partenogenesi. Uno dei rotiferi più rappresentati nel lago di Tovel è Asplanchna priodonta.